13 aggio 2015 – Medaglia alla Forza

iwallfinder.com-19-series-vector-female-collection-1446Ormai  un’abitudine costante è finire la nostra serata con la puntura. Ci abbiamo fatto l’abitudine, quindi ormai senza pensarci prendo la nostra borsetta a righe con dentro tutte le medicine e l’appoggio sul tavolo…

Riusciamo quasi a fare le cose con calma, tranquillità e serenità. Non devo più concentrarmi e far in modo che quel buco non mi faccia paura e quasi ci riesco a volte a far finta di niente, ma sicuramente è tutto merito della prima medaglia, guadagnata per il Coraggio che la prima sera proprio sul più bello è venuto a mancare, ma che nelle serate seguenti invece, ha stupito anche me.

La seconda sera è stata la volta della Rapidità, quella davvero mi serviva e se nonostante  ancora adesso l’ago della siringa entra ed esce al rallentatore, tutto il resto delle altre azioni avvengono in maniera lineare, senza confusione ed una dopo l’altra vengono svolte nel giro di un paio di minuti… rispetto alla prima sera che ce ne ho messi solo venti per trovare la forza di riuscire a prendere in mano la siringa.

La terza sera mi ha visto vincere la Medaglia al Valore, quello che non mi ha piiù fatto piangere, quello che sera dopo sera mi da la consapevolezza di riuscire a trovare un senso in quel che faccio.

Poi la quarta sera mi è stata consegnata la medaglia alla Pazienza, quella di aspettare in silenzio e trovare in ogni cosa brutta, una via di uscita.

Ieri finalmente ho fatto mia la Medaglia alla Forza, quella che ogni giorno mi fa trovare anche solo un appiglio per andare a vanti, la Forza di continuare a sperare, a credere che ci siamo, siamo vicini, dobbiamo solo fare gli ultimi sforzi.

La Forza che a gennaio ho trovato per dare una svolta alla mia vita, la Forza di volontà che ogni sera mi fa prendere una siringa in mano. La Forza di affrontare un discorso così difficile, così intimo e privato con mia madre, con le mie sorelle. La Forza di capire che era arrivato il momento di intraprendere una nuova strada, perché si era già perso troppo tempo fino a quel momento e bisognava capire cosa fare per realizzare e concretizzare un sogno.

La Forza di trovare un motivo per essere felice, per festeggiare, la Forza di non pensare a nulla e trascorrere la giornata come se niente fosse fino al momento fatidico delle 23. La Forza di andare ad ogni visita, ad ogni esame con la spensieratezza che sarà la volta buona.

La Forza di credere nel Doc, la Forza di fidarmi di lui. La Forza di sopportare le consuetudini quotidiane, la Forza di far proseguire come se niente fosse la mia esistenza.

La Forza che dovrò trovare per affrontare l’intero viaggio, visto che ora siamo solo agli inizi, la Forza che mi servirà durante e dopo il transfer, la Forza dovrò avere al momento del verdetto.

La Forza che mi avete trasmesso con le vostre esperienze e che a loro volta mi aiutano ad andare avanti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...