11 Maggio 2015 – 2° Eco e Medaglia al Valore

iwallfinder.com-vector-illustration-di-siji-women-503Questa mattina alle 9.50 avevo appuntamento al Centro per effettuare la seconda Ecografia di monitoraggio ed il prelievo di sangue.

Oggi a ricevermi c’era solamente il Doc e subito dopo essermi chiusa la porta alle spalle, ho pensato di fare la simpatica e mi sono lanciata:

Doc ha visto?? ho iniziatooo!!!” e lui “Bene dai!, ha iniziato venerdì giusto? perfetto facciamo la visita e vediamo come va… Stia dritta…” e con un colpetto leggero sulla gamba, mi rimetto immediatamente in linea… Panico! come cavolo ero finita a contorcermi di paura e piegarmi su di un lato?? Ma si può essere così pivelle?

Che poi, mi spiegate dove cavolo ci si deve spogliare ed appoggiare i vestiti? In quel minimo spazio vitale io non riesco a girarmi da nessuna parte e lo faccio subito lì davanti alla poltrona, appoggiando i pantaloni ed il resto sulle scarpe… Oggi mentre mi spogliavo il Doc stava pure preparando il lenzuolino sulla poltrona e sono pure riuscita a dargli un colpo di anca… vista dall’esterno devo sembrare proprio un caso irrecuperabile…

Qualche anno fa non ero così, al contrario, ora saranno stati tutti questi insuccessi a rendermi debole, timorosa, ma spesso io stessa mi scrollerei e mi griderei: Svegliatiii!!

“Perfetto direi, si rivesta pure, ci rivediamo giovedì 14 per il controllo, ora la mando a fare gli esami. Mi raccomando per giovedì si procuri una confezione di Cetrotide, ecco inizia comprarla e tenerla a casa…”

“Certo dottore, a dire il vero ce l’ho già, ho già comprato tutto per sicurezza…”

E una volta salutato, mi sono nuovamente fiondata in reception per fissare il terzo monitoraggio previsto per giovedì mattina e per andare a fare i prelievi del sangue…

Salita in macchina e diretta verso casa, mi sentivo felice, non avevo nulla di concreto per esserlo, ma non era successo nulla nemmeno per essere tristi… avevo tutte le carte a mio favore, la situazione procede bene, settimana prossima servirà l’esercito di Vesevo e per fine maggio avremo il riscontro…

E come faccio ad essere triste se maggio è il mese della Madonna, la mamma delle mamme per eccellenza, se anch’esse vengono festeggiate una domenica di maggio e soprattutto se ieri sera mi sono meritata la Medaglia al Valore!

Così, dopo quella al Coraggio, che me ne ha dato davvero tanto nelle sere a seguire, dopo quella vinta per la Rapidità, ho il piacere di annunciarvi che la terza medaglia scintillante ed appuntata sul mio petto, mi è stata conferita unicamente per il Valore.

Sono sincera, il Valore me lo aspettavo più in la, quando la forza o la determinazione venivano a mancare, ed invece, a sorpresa e spiazzando un po’ tutti, ecco guadagnato il Valore!

Il Valore per aver saputo aspettare il momento giusto, il Valore di non aver sprecato un attimo della mia esistenza, il Valore per non aver perso il rispetto, l’interesse e l’amore per il mondo della maternità. Il Valore di aver aiutato un sacco di donne ad affacciarsi nel mondo della gravidanza, dar loro dei consigli, vederle mese dopo mese acchiappare la cicogna e non per questo mollare. Il Valore per aver avuto dei momenti tristi e trovato ogni volta la forza di venirne fuori, il Valore che ho dato all’importanza della vita, il Valore che ha per me ogni singola puntura o bucatura di ago, io che ne ero fobica. Il Valore di sapermi sacrificare per una giusta causa, il Valore di annullarmi per riuscire a raggiungere il mio scopo. Il Valore di Vesevo che a modo suo riesce a starmi vicino.

Il Valore di questo percorso, di tutta questa terapia, il Valore di riuscire a tenere duro fino all’attimo in cui (sempre al rallentatore) riesco ad estrarre l’ago dalla pancia e tenere duro e se anche vorrei lasciarmi andare e svenire, mi concentro su un ideale fermo. Il Valore con la quale non ho più pianto dopo lo sfogo epocale e un po’ strano della prima serata…

Annunci

11 pensieri su “11 Maggio 2015 – 2° Eco e Medaglia al Valore

  1. Ormai entro qui sperando di leggere tuo aggiornamenti perché mi sembra di rivivere i miei stati d’animo…comprese le reazioni fantozziane!!! 🙂
    Queste medaglie te le meriti tutte e io e Miracolino siamo super xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx per voi!!!!

    Liked by 1 persona

  2. Ma ti “buchi” da sola??? Altro che medaglia al valore che ti meriti!!!! Bravissima! Io me le sono sempre fatta fare da mio marito le punture… Chiudendo gli occhi. Che fifona che sono! p.s. Io l’ultima volta 10 gg di stimolazione per arrivare al pick up, comunque è molto soggettivo!

    Liked by 1 persona

    • io sono ancora più fifona e quando ho visto che mio marito non era sicuro, gli tremavano le mani, prendeva la mira come se avesse una freccetta in mano, bhè ho tirato le somme ed ho preferito prepararmi mentalmente e decidere da sola quale fosse l’attimo giusto… Ora so che fa solo un po’ di impressione ed il liquido sembra non finire mai…. Speriamo di doverne fare il meno possibile!!

      Mi piace

      • devo migliorare nel premere il liquido dentro… è solo che ho paura e faccio tutto al rallentatore…. Dici che ho esagerato con Vesevo? avrei dovuto farlo giocare a freccette con la mia pancia?? 🙂

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...