Monitoraggio o Tracciato

ctgQuesto esame permette di controllare lo stato di salute del bambino, soprattutto nella parte conclusiva della gravidanza ed in prossimità del parto.

Il monitoraggio viene detto anche Tracciato oppure Cardiotocografia, e viene effettuato in gravidanza, non prima della 38sima settimana di gestazione, durante gli altri Esami di routine in preparazione al parto.

Questo esame non ha nessun rischio nè per la futura mamma nè per il bambino, può assistervi anche il futuro papà, dura circa dai 40 ai 60 minuti e viene effettuato dal ginecologo (o dall’ostetrica), direttamente in reparto di Ginecologia ed Ostetricia dell’Ospedale in cui siete seguite ed avrete intenzione di poi di partorire.

Non è niente di diverso dalle altre visite, dovrete mettervi comode distendendovi su di un lettino o accomodarvi sulla solita poltrona ed attraverso un apparecchio chiamato cardiotocografo e vi verrà applicato sull’addome due rilevatori fissandoli con fasce elastiche; il primo è un rilevatore ad ultrasuoni che andrà collocato nel punto in cui si percepisce meglio il battito del feto, quindi rileva le variazioni delle pulsazioni, trasmettendole alla macchina. Il secondo è un misuratore meccanico delle contrazioni uterine e viene posizionato sul fondo dell’utero che contraendosi, effettua una pressione sul rilevatore, il quale la riporta e la trasmette all’apparecchio che provvederà a stamparne l’esito su una striscia di carta.

In pratica non si tratta altro che la registrazione e la misurazione della frequenza cardiaca del feto (quindi il numero di pulsazioni del cuore del feto al minuto), e le contrazioni uterine.

Questo esame serve per controllare se le pulsazioni e le frequenze del battito cardiaco del feto rientrano nella norma, il quale deve rientrare tra i 120 e 160 battiti al minuto che è la costante di tutta la gravidanza, andando sempre più decrescendo, fino ad arrivare alle 110 pulsazioni al momento della nascita.

Per accertare che le pulsazioni sia stabili e costanti, bisogna effettuare il rilevamento sia mentre il bimbo è sveglio, sia mentre dorme. Pertanto bisognerà aspettare almeno un ritmo circadiano, cioè, l’alternanza delle fasi sonno-veglia del feto che durano circa 40 minuti.

La tecnologia ha permesso che questo esame possa essere effettuato anche attraverso il computer, i dati rilevati vengono inviati alla macchina che li analizzerà ed elaborandoli stabilirà se vi sono delle anomalie; inoltre ha la capacità di segnalare se l’esame non è stato eseguito correttamente.

Il monitoraggio viene svolto in prossimità della presunta data del parto (DPP), oppure quando la futura mamma viene ricoverata in ospedale perchè sono iniziate le contrazioni e quindi la prima fase del travaglio. Inoltre, il monitoraggio viene svolto durante tutto il travaglio a intervalli regolari, per accertarsi che il bambino è in grado di sopportare lo sforzo di un parto naturale, in quanto la contrazione dell’utero va a pressare il feto, il quale induce una riduzione della frequenza delle pulsazioni del cuore ed in questo caso avvertirebbe i medici di intervenire in tempo, in quanto se questa riduzione dovrebbe protrarsi per più di 30 secondi, si rischierebbe un problema di sofferenza fetale.

Nei casi in cui, nei monitoraggi precedenti sia stata già rilevata una sofferenza fetale, oppure il parto sia stato indotto (quindi tramite farmaci vengono stimolate le contrazioni), o ancora per ridurre i dolori del parto della mamma le viene dato un analgesico, è necessario che il monitoraggio sia continuo pr tutto il travaglio.

Infine, se la gravidanza si protrae oltre il termine, il ginecologo consiglierà di eseguire il test periodicamente, anche a giorni alterni, per accertare che il piccolo stia bene, che cresca regolarmente e la placenta continui a nutrirlo correttamente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...