INFERTILITA’ – Le CAUSE

Solitamente siamo abituati a pensare che rimanere incinta è la cosa più facile del mondo, non è proprio così, quindi se non dovessi riuscirci ai primi tentativi, non devi preoccuparti, in quanto è del tutto normale, non significa che alle basi ci sia un problema più serio o non siete in grado di avere figli.

Sicuramente servono un pò di mesi per acquisire le conoscenze necessarie, imparare a capire il proprio corpo ed i segnali che ci invia per avvisarci che ci troviamo nei giorni fertili ed infine anche un pizzico di fortuna.

Le tempistiche standard per il concepimento naturale variano intorno ad un anno di tentativi, quindi armatevi di santa pazienza e rilassatevi, iniziando ad entrare nell’ottica che ci vuole del tempo.

Se stai provando da più di un anno senza nessun esito, ti consiglio di parlarne con il tuo medico che procederà attraverso degli esami specifici per approfondire e trovare le cause.

Diverse ricerche hanno stabilito che una coppia su due prova a concepire un bimbo nei giorni sbagliati, quindi per prima cosa, bisogna imparare a conoscere il proprio corpo, il ciclo mestruale,  quali sono i giorni fertili e monitorare l’ovulazione per concentrare i rapporti sessuali in giorni specifici.

Successivamente se dopo una serie di tentativi ancora non succede nulla e credi che ci siano dei problemi più seri, la cosa migliore da fare è parlare con il tuo dottore e sicuramente saprà indirizzarti da uno specialista in materia.

Di eguito troverai alcuni tra i problemi di infertilità più comuni che interessano le coppie.

Infertilità nella donna

 

La maggior parte dei problemi femminili legati all’infertilità riguardano l’Ovulazione e solitamente il mancato rilascio dell’ovulo da fecondare.

L’ovulazione è controllata dagli ormoni, pertanto eventuali disturbi o disfunzioni potrebbero alterare lo stesso processo di Ovulazione.

Un campanellino di allarme potrebbe essere un ciclo irregolare, in quanto potrebbe essere che l’ovulazione non avvenga in tutti i cicli mestruali.

Le cause dei disturbi ormonali che influiscono sull’ovulazione potrebbero dipendere da emozioni troppo forti, stress, ansia, attività fisica troppo intensa, cambiamenti eccessivi di peso e malattie.

Altra causa importante, è la Policistosi ovarica caratterizzata dalla presenza di tante piccole cisti nelle ovaie, questo problema è facilmente diagnosticabile attraverso un semplicissimo esame del sangue prescritto dal medico. Esistono ovviamente una serie di cure e terapie per risolvere questi problemi che variano a seconda delle problematiche da donna a donna, sarà il tuo medico di fiducia a farti seguire un percorso che ti aiuterà nella risoluzione definitiva del problema.

Un’altro problema riscontrato e molto diffuso è quello dell’occlusione delle Tube di Falloppio che impediscono il passaggio degli spermatozoi e di fargli raggiungere l’ovulo e quest’ultimo di raggiungere l’utero, dove dovrebbero impiantarsi gli ovuli fecondati.La principale causa di questa infertilità è un’infezione da Clamidia che non avendo sintomi è difficilmente curata, pertanto può passare inosservata. Una volta scoperta, sarà il tuo medico a consigliarti le cure specifiche per risolvere il disturbo.

Un altro problema è quello dell’Endometriosi e cioè della crescita del tessuto che riveste la parete uterina all’esterno dell’utero stesso e che pertanto potrebbe causare problemi nel passaggio delle cellule uovo nelle tube di Fallappio. Spesso questo problema viene riscontrato in donne che hanno mestruazioni abbondanti e molto dolorose.Per curare questo problema sarà il tuo medico a decidere e consigliarti se ricorrere all’eliminazione del tessuto in eccesso, oppure semplicemente una terapia farmacologica.

L’infertilità spesso può essere dovuta a Fibromi uterini, tumori benigni del tessuto muscolare dell’utero che possono ostruire  le Tube di Falloppio, oppure ostacolare l’impianto dell’ovulo fecondato nella parete uterina. Riscontrato questo problema, il tuo medico saprà sicuramente illustrarti al meglio come procedere con la rimozione e la successiva terapia da seguire.

Infine, una delle caratteristiche fondamentali è l’Età. In età puberale, nelle donne, sono presenti circa 300.000 uova e via via, questo numero va riducendosi con gradualmente col passare del tempo e quindi con l’aumentare dell’età. Dopo i 38/40 anni il tasso di riduzione aumenta e la qualità degli ovuli rimanenti diminuisce notevolmente; sono proprio questi due fattori che caratterizzano l’infertilità e che dopo i 40 anni causano la diminuzione di fertilità.

Infertilità nell’uomo

La primaria causa di infertilità maschile è la quantità o la qualità degli spermatozoi, questo significa che il numero degli spermatozoi eiaculati è inferiore a quello standard possibile, quindi diminuendo di conseguenza le possibilità che avvenga la fecondazione dell’ovulo. Può essere che lo spermatozoo non abbia la vitalità necessaria per raggiungere la cellula uovo e fecondarla, non riuscendo a penetrarne la membrana. Una delle cause potrebbe essere la troppa esposizione al calore, il quale può fare diminuire il numero degli spermatozoi perchè ne ostacola la produzione, quindi attenzione alla biancheria intima ed agli idumenti che non devono essere troppo  attillati.

Un’altra problematica, molto più rara rispetto alla prima, potrebbe essere l’occlusione del dotto di passaggio degli spermatozoi prodotti nei testicoli che si potrebbe ricondurre ad un fattore genetico, oppure ad un problema ormonale.

Infine, vi è la disfunzione erettile e cioè l’impossibilità di raggiungere o mantenere un’erezione per cause che possono essere fisiche o fisiologiche e quindi si è impossibilitati ad avere un rapporto sessuale completo.

Infertilità Inspiegata

 

Questa credo sia l’infertilità più difficile da sormontare e viene diagnosticata dopo 2 anni di continui tentativi avendo già escluso tramite gli esami tutte le altre cause, non avendo riscontrato nessun problema.

Se per gli altri casi vi sono dei rimedi, delle cure e delle terapie, per questa tipologia di infertilità che praticamente è senza cause note e ben precise, non ci si può far niente.

Questa situazione frustrante a lungo andare potrebbe provocare problematiche all’interno della coppia, perchè seppur tutto funzioni normalmente e regolarmente, non si riesce a concepire.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...